domenica 8 settembre 2013

....ALTI E BASSI....

Più bassi che alti se si considerano i post pubblicati negli ultimi mesi e si conseguenza anche le visualizzazioni ricevute e quindi anche la mancanza di popolarità che ciò comporta. 
Più alti che bassi se invece si considerano i progressi effettuati da Giulio, che in questo momento sto cercando di spacciarvi, nel lungo periodo di letargo-meditazione che ha caratterizzato questo blog. 
In realtà ciò che ha fatto pendere l'ago della bilancia a favore del grande ritorno è stato un gioco, o per la precisione, un gioco di magia. Dopo averlo fatto conoscere a mezzo mondo (orientistico) la gente (ehm, ehm... gli orientisti) si è prostrata ai miei piedi con la richiesta esplicita di sorprenderli ancora... e dunque eccomi qui! Tornato a scrivere nuovamente questo po po di boiate riguardo un'atleta tanto bravo quanto antipatico che si cimenta in uno sport che, in quanto a visibilità, popolarità e apprezzamento, rispetto al calcio potrebbe essere paragonato alla differenza tra il peso della Litizzetto e quella di Jerry Scotti, o alla differenza di bellezza tra Ribery e Raul Bova (Litizzetto e Belen per il principio delle "pari opportunità") e che qualche amico del Manager definirebbe "piuttosto vado a zappare la terra" (cit. amico del Manager di Giulio) per dimostrare l'attuale considerazione da parte del populino nei confronti dell'orienteering e in che acque si è andato ad immergere il nostro campione per avere fama (oltre che fame).
I famosi mancati orientisti
Ma ora parliamo di Giulio (altrimenti qualcuno potrebbe sostenere che non se ne parli abbastanza...); 
Week-end di Campionati Italiani all'Aprica, si quelli che si fanno sempre nelle prime settimane di settembre, si quelli che si fanno due gare, prima la gara lunga detta "Long" (perchè a noi ci piace l'inglisc) e poi quella a squadre detta "a staffetta" (perchè a noi ci piace anche l'italiano ogni tanto). Si anche quelli dove c'è sempre Schuster a controllare che vada tutto bene ma che ha sempre la sfiga che l'organizzazione della gara lo fa sempre lavorare di più di quello che lui aveva preventivato. Si, quelli che vengono considerati dai più "il week end più importante dell'orienteering in Italia". E "dulcis in fundo" (perchè a noi il latino ci piace ancora di più), Si, quelli dove Giulio costantemente fa schifo... ma no dai... non è vero.. è solo che era una buona continuazione dell'elenco... o meglio; in parte è vero perchè il sabato Giulio ha offerto una classica prestazione "alla Giulio" ma la domenica, con la responsabilità da primo frazionista sulle spalle, ha saputo limitare i danni dove andavano limitati perdendo solo pochi minuti dal leader della gara. Ciò non ha permesso alla sua staffetta (Giulio, Raus, Fabietto) di vincere, come era in preventivo, ma lui il suo contributo lo ha dato; chi non lo ha dato questa volta, è stato qualcun altro. Certo che confondere la lanterna 10 con l'ultima, e successivamente viceversa, rimane un qualcosa che comunque macchia la prestazione o ad ogni modo, se vogliamo vederla in maniera più ottimistica, rispetta le tradizioni (per la cronaca la 10 non era l'ultimo punto!).
Sperando di essere più attivo nel prossimo futuro (promesso...) vi saluto



il Manager dispiacciutissimamente assente 

Silvan  

4 commenti:

  1. fan di mago Silvan8 settembre 2013 13:23

    Yee W mago Silvan

    RispondiElimina
  2. Scusate ho rubato l'ennesima foto al Raus!
    www.orimarty-raus.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. ...è un'altra magia! Incredibile!

    RispondiElimina
  4. Grande Manager!¨
    Grande Giulio!!

    che coppia...

    RispondiElimina